Preparatevi a buttare subito questi oggetti: sono i più sporchi in assoluto ma nessuno lo sa

Ci sono oggetti talmente sporchi che dovremmo cambiare o pulire molto spesso di cui, invece, sottovalutiamo i potenziali pericoli.

Pensiamo di tenere pulita la casa lavando i pavimenti, la cucina, il bagno, spolverando e igienizzando le superfici di tavoli e sedie. In realtà ci sono aspetti a cui si pensa poco e che rappresentano ciò che di più sporco non c’è.

Gli oggetti più sporchi in casa
Quali sono gli oggetti più sporchi (Talkmagazine.it)

Le pulizie in casa sono un passatempo piacevole solo per poche persone. Nella maggioranza dei casi rappresentano un obbligo da espletare velocemente ottenendo il massimo risultato con il minimo sforzo. Ci sono punti della casa su cui, giustamente, ci si focalizza maggiormente come i sanitari e altre attività che, invece, si rimandano fino a che non si rendono necessarie – come la pulizia dei vetri e delle tapparelle.

Ci sono due tipi di pulizie, quindi, quelle ordinarie che devono essere effettuate quotidianamente o molto frequentemente e le pulizie straordinarie, da effettuare una volta al mese ad esempio. Poi ci sono altre tipologie di pulizie di cui poche persone si rendono conto. Eppure riguardano alcuni oggetti della casa su cui si accumulano sporco e batteri ogni giorno.

Le pulizie alle quali pensate raramente: i sette oggetti incriminati

Ci sono sette oggetti tra i più sporchi che si toccano ogni giorno senza esserne consapevoli. Conoscendo l’elenco si potranno cambiare abitudini per evitare problematiche di salute e migliorare il benessere in casa. Iniziamo dalle spugne da cucina, andrebbero sostituite a livello igienico massimo ogni due settimane.

Gli oggetti più sporchi che tocchiamo
Serve una pulizia più accurata con questi oggetti (Talkmagazine.it)

Il porta spazzolino da denti è un altro oggetto pericoloso per la salute delle persone. Uno studio ha rivelato come uno su tre contenga salmonella ed escherichia coli. La pulizia deve essere quotidiana e accurata. Passiamo agli asciugamani. Contengono batteri e patogeni che amano l’umidità. Di conseguenza bisogna ricordarsi di cambiarli spesso.

Continuiamo con le lenzuola dove oltre che batteri e patogeni possono proliferare anche gli acari. Una volta a settimana minimo andrebbero cambiate e lavate igienizzando bene anche il materasso. Quotidianamente tocchiamo anche un altro oggetto molto sporco, la tastiera del PC. Qui si troverebbero pure stafilococchi e diverse muffe.

Va pulita, dunque, frequentemente. Usciamo ora da casa per andare al supermercato. Niente di più sporco dei carrelli. Studi hanno rilevato la presenza di escherichia coli nella quasi totalità dei controlli. Infine, tra gli oggetti più sporchi in assoluto svetta lo smartphone. Sembrerebbe ci siano dieci volte i patogeni presenti nei bagni pubblici tra cui l’ostafilococus aureus. La pulizia meglio che sia quotidiana. 

Impostazioni privacy